Disposizioni anti COVID-19. Rispettiamo le regole!

Disposizioni anti COVID-19, rispettiamo le regole

Da ormai diversi mesi a questa parte una delle principali preoccupazioni sanitarie a livello mondiale è rappresentata dal virus SARS-Cov-2 responsabile della malattia oggi nota come COVID-19.

Siamo nel bel mezzo della cosiddetta seconda ondata che si sta rivelando sicuramente più drammatica della precedente.
La situazione sembra in questi mesi non essere cambiata, eppure per alcuni aspetti viviamo un momento profondamente diverso rispetto al precedente, per altri no.

Sicuramente ciò che nel corso di questi mesi è cambiato è la conoscenza del virus, la capacità di poterlo curare meglio, la possibilità di elaborare un vaccino, la capacità di sperimentare le cure più adatte per contrastarlo nel migliore dei modi.

Gli scienziati, biologi ricercatori e medici, di tutto il mondo stanno lavorando ogni giorno per progettare un vaccino che abbia una elevata efficacia. Medici e operatori sanitari stanno lavorando ogni giorno per aiutare le persone in difficoltà che si presentano negli ospedali.

Ma cosa non è cambiato nel corso di questi mesi? Le disposizioni anti COVID-19 forniteci dal Ministero della Salute e fondamentali per tutelarci.

Ma parliamo di quelle che sono le principali disposizioni anti COVID-19, immutate nel corso di questi mesi di pandemia, e del perché è fondamentale rispettarle.

Indossare la mascherina. Questo oggetto che fino a qualche mese fa forse era sconosciuto alla maggior parte delle persone, è uno degli strumenti più importanti per la nostra tutela. Indossare la mascherina, nel modo corretto, aiuta a proteggere noi stessi e chi ci circonda perché impedisce la diffusione del virus.

Di mascherine, come sappiamo, ne esistono diverse tipologie. Le più consigliate alla popolazione sono le mascherine chirurgiche e le ffp2 (senza filtro), in quanto sono le più facili da manipolare da persone non esperte. Ma è essenziale utilizzarle nel modo corretto affinché abbiano il loro effetto protettivo. Bisogna coprire naso e bocca. Nel caso si tratti di mascherine riutilizzabili, è importante che ad ogni utilizzo esse vengano sanificate nel modo corretto.

Distanziamento sociale. Mantenere le distanze da coloro che ci circondano, evitare assembramenti, sia in ambienti aperti che in luoghi chiusi è essenziale, perché la giusta distanza impedisce al virus di raggiungerci e infettarci. Dunque è davvero di primaria importanza evitare abbracci, saluti ravvicinati, strette di mano, contatti con altre persone, in quanto si tratta di possibili fonti di contaminazione.

Lavare spesso le mani. Si tratta di una pratica igienica che come sappiamo, a prescindere dalla presenza o meno del virus, andrebbe espletata nel migliore dei modi e spesso, soprattutto quando si ci trova in ambienti lavorativi o che sono estranei al nostro ambiente domestico.

Quando usciamo di casa bisogna fare molta attenzione a cosa si manipola, e se non è possibile lavare le mani, è necessario utilizzare gel igienizzanti con la giusta percentuale di alcol all’interno (almeno il 70%) che eliminano i germi.

 

Abbiamo parlato di norme note ormai a tutta la popolazione, ma che forse ancora non sono rispettate al meglio da tutti. È necessario collaborare, è necessario rispettare le regole, e le disposizioni anti COVID-19 se vogliamo proteggere la nostra salute e quella di coloro che amiamo ed eliminare questo nemico invisibile.