Eritema, come affrontare questo disturbo cutaneo?

eritema bioiris novalia

La pelle è un organo che riveste completamente il nostro organismo. Essa è a diretto contatto con l’ambiente esterno, e di conseguenza anche a tutti quelli che possono essere agenti che potrebbero danneggiarla, come ad esempio:

  • l’inquinamento

  • i raggi UV dannosi del sole

  • vento

  • freddo

  • caldo eccessivo

Essendo dunque frequentemente esposta ad una serie di fattori, anche negativi, è opportuno trattarla nel migliore dei modi per evitare il manifestarsi di eventi talvolta molto fastidiosi.

Ci sono una serie di manifestazioni che possono presentarsi, alcune di semplice risoluzione e trattamento, come ad esempio eczemi, arrossamenti, eritemi. Ma altre sfociano in delle vere e proprie patologie anche molto serie, pensiamo al melanoma.

Tra i vari disturbi cutanei più frequenti abbiamo l’eritema.

Quali sono le cause della sua comparsa?

E come deve essere trattato nel migliore dei modi?

In generale un eritema è un arrossamento della cute, dovuto ad una eccessiva vascolarizzazione nello specifico punto in cui esso si manifesta. Esso può essere associato anche a bruciore, prurito o gonfiore della zona interessata.

Può anche avvenire un processo di desquamazione della cute. Nel momento in cui si applica una lieve pressione sulla zona interessata dall’eritema, esso scompare per poi ricomparire nel momento in cui tale pressione cessa.eritema da sole bioiris novalia

Questo accade perché la pressione effettuata con le dita fa momentaneamente comprimere i vasi sanguigni andando ad allontanare il sangue in eccesso che causa il rossore.

Le cause della comparsa di un eritema possono essere le più svariate.

Nel periodo estivo possiamo considerare causa scatenante una eccessiva esposizione al sole, o ancora il trattamento della cute con prodotti non adatti in seguito all’esposizione ai raggi solari. Sarebbe dunque opportuno in generale limitare l’esposizione al sole a determinate ore della giornata e solo dopo aver applicato creme protettive che hanno la funzione di schermare i raggi solari più dannosi.

Altre cause scatenanti un eritema possono essere ipersensibilità verso elementi presenti in prodotti per l’igiene personale che vengono adoperati, o ancora allergie alimentari, come pure l’inquinamento, l’esposizione a particolari fattori climatici. Anche l’utilizzo di particolari tipologie di farmaci potrebbe essere implicato nell’insorgenza di un eritema cutaneo.

Nel momento in cui compare, l’eritema può essere localizzato o diffuso su diverse zone dell’organismo. E chiaramente la sua intensità può essere molto variabile, come pure la sua durata.

Sicuramente se consideriamo i trattamenti da mettere in atto questi consistono nell’applicazione di creme o lozioni rinfrescanti e lenitive, allo scopo di alleviare il rossore ed eventualmente anche il bruciore o il prurito.

In questi casi la cute dovrebbe essere toccata il meno possibile, evitando di sfregarla e di applicare qualsiasi genere di prodotto che sia diverso da quello consigliato da uno specialista.

L’eritema dunque è un disturbo comune e semplice da trattare, ma in ogni caso prendersi cura del proprio corpo anche attraverso piccole e semplici regole ci permette tutelare sempre la nostra salute.