Influenza in agguato? Cosa fare per combatterla.

influenza-by-bioris-1

Arriva l’inverno, il freddo, l’umidità e la pioggia. Aumenta il rischio di ammalarsi, e sicuramente tra le più comuni malattie che ci colpiscono in questo periodo si annovera l’influenza. L’influenza è una malattia infettiva contagiosa ed epidemica.
Generalmente i sintomi più comuni sono febbre, tosse e starnuti, stato di debolezza e malessere generale. L’agente patogeno responsabile dell’influenza è un virus ad RNA appartenente alla famiglia degli Orthomyxoviridae.
Ne esistono diversi tipi, in particolare quello di tipo A, B e tipo C. Generalmente il tipo A è quello più diffuso. In genere questi virus riescono a resistere fino a delle temperature comprese tra 0°C e 4°C.
Essi vengono però  inattivati dal calore, dai raggi UV e dai disinfettanti. Il problema fondamentale di questi tipi di virus è che essi di anno in anno mutano la loro struttura, e questo è anche uno dei motivi per cui si consiglia di vaccinarsi ogni anno.
In generale non si tratta di virus molto aggressivi, in quanto, parlando della comune influenza, ad oggi con le giuste terapie è una malattia a decorso benigno.

La trasmissione di questo virus è per via aerea, quindi mediante starnuti, tosse, goccioline di saliva.

influenza-by-bioris-1

L’influenza è una malattia che si diffonde principalmente in spazi chiusi, come scuole e uffici. Il tempo di incubazione è piuttosto breve. L’influenza si manifesta con i classici sintomi. Uno dei principali è quasi sempre l’aumento della temperatura corporea, che però attenzione non va inteso sempre in senso negativo. Questo fenomeno è un meccanismo di difesa messo in atto dal nostro organismo. Altri sintomi sono appunto debolezza muscolare, inappetenza, tosse, raffreddore, nausea. Quasi mai la malattia ha delle complicanze, se curata nel modo giusto, e la sua durata è dai 3 ai 6 giorni, anche se dopo la guarigione può persistere un periodo di spossatezza che può durare diversi giorni.

Per quanto riguarda la terapia da mettere in atto in caso di influenza, sotto consiglio del medico, si può assumere paracetamolo, o in generale farmaci antipiretici, che portano un abbassamento della temperatura corporea, qualora essa aumenti troppo. Si possono assumere antibiotici che combattono l’infezione. Anche se come sappiamo i comuni antibiotici non agiscono direttamente contro il virus, ma contro quei batteri che prendono il sopravvento nel nostro organismo, a causa di un abbassamento delle difese immunitarie dovuto direttamente all’influenza.

influenza-by-bioris-

Sicuramente ci sono delle semplici norme preventive da mettere in atto per ridurre o evitare il contagio. Tra queste abbiamo una dieta sana ed equilibrata, ricca di vitamine, frutta e verdura di stagione, che in ogni caso aiutano sempre il nostro organismo. È fondamentale nutrirsi bene, non solo per evitare l’influenza, ma anche tante altre patologie che potrebbero derivare da una mal nutrizione. Uno stile si vita sano ed attivo aiuta a rafforzare le difese del nostro organismo. Ancora sicuramente è fondamentale l’igiene, quindi lavare le mani spesso quando si è in luoghi pubblici, e magari evitare contatti diretti con persone affette. Queste piccole e semplici accortezze ci permetteranno di poter restare in salute.