Tosse, quali sono le cause e i rimedi

tosse bioiris

Quando ci ammaliamo di influenza o semplicemente di raffreddore, uno dei sintomi riscontrati più spesso è la tosse, magari associata al comune mal di gola.
Corriamo in farmacia ad acquistare spray o caramelle antinfiammatorie che ci restituiscano sollievo.
Assunte nel modo corretto, con regolarità, esse hanno una loro efficacia.

Ma ci siamo mai chiesti in realtà cos’è la tosse?

La tosse non è una malattia, bensì un riflesso del nostro organismo, così come lo starnuto o lo sbadiglio.
Si verifica in risposta ad una irritazione delle mucose delle vie aeree superiori.
In realtà è una sorta di meccanismo di difesa che può essere messo in atto dal nostro organismo, per difenderci dalla eventuale presenza di sostanze irritanti.
In genere essa è un atto involontario che si ha in seguito alla stimolazione dei recettori presenti lungo le pareti delle vie respiratorie. Questo processo invia dei messaggi al cervello, che come risultato ultimo determinano la contrazione dei muscoli espiratori e il rigetto di aria all’esterno, insieme con tutto ciò che ha provocato il colpo di tosse.tosse bioiris-e-pediatria

Cosa può attivare questi recettori e indurci dunque a tossire? In generale, quando la tosse compare come sintomo di un’altra patologia, sicuramente virus e batteri.
Ma essa può anche essere provocata da allergie, eccessivo smog, eccessiva concentrazione di sostanze inquinanti ed irritanti nell’ambiente. Attenzione però, esiste anche una tosse nervosa, ovvero non involontaria, ma indotta dall’individuo stesso.

Possiamo fare una distinzione tra due diversi tipi di tosse: grassa e secca. La differenza sta nel fatto che nel primo caso, il colpo di tosse è accompagnato dalla fuoriuscita di espettorato, ovvero catarro.

Potrebbe sembrare strano, ma è importante cercare di limitare l’assunzione di farmaci che calmano la tosse, perché nell’espettorato che viene eliminato sono intrappolati tutti i germi, siano essi virus o batteri, o altre sostanze che stanno causando problemi al nostro organismo.
Nel caso della tosse secca non c’è la fuoriuscita di catarro, ma essa può anche essere generata da stimoli esterni.

È importante, nel momento in cui si ha tosse continua e per un periodo di tempo prolungato, capire le cause e correre ai ripari, in quanto essa a lungo andare potrebbe generare lesioni bronchiali.

Questo anche perché, come abbiamo visto, essa è in genere sintomo di altre patologie, per cui individuarne l’origine potrebbe aiutare il medico in una eventuale diagnosi.
A tal proposito è fondamentale non solo capire di che tipo di tosse si tratta, se secca o grassa, ma anche da quanto tempo si è manifestata, e in che momenti della giornata insorge. In questo modo il medico avrà delle informazioni utili al fine di somministrarci la più giusta terapia da mettere in atto.

Esistono diversi farmaci, ma anche prodotti non farmaceutici che vengono utilizzati per alleviare questo fastidio. Ma è fondamentale tenerla sotto controllo e curarla nel modo giusto.
Per ogni tipologia di malattia o disturbo, il controllo, la prevenzione e la conoscenza sono dei mezzi indispensabili a nostra disposizione per tutelare al meglio la nostra salute.