Il sistema immunitario, sieri e vaccini.

sieri e vaccini- bioiris®

Questo è il nostro 3° appuntamento sulla tematica “sistema immunitario”: uno scudo prezioso a tutela del nostro organismo.

Ci tutela da molte tipologie di malattie, siano infettive o cronico-degenerative e ci protegge dall’ambiente esterno.

Senza di esso noi saremmo totalmente vulnerabili, esposti all’attacco di qualsiasi agente estraneo.

Come possono aiutarci i sieri ed i vaccini?

Il nostro organismo è un sistema aperto, ovvero noi mangiamo, beviamo, respiriamo, ci riproduciamo.

Ed è attraverso questi gesti per così dire quotidiani che eventuali patogeni potrebbero penetrare nel nostro organismo.

Infatti esistono le tipiche malattie a trasmissione alimentare (salmonellosi, tifo addominale, botulino), che appunto da come suggerisce il nome sono trasmesse attraverso cibo e acqua contaminati. Esistono le malattie a trasmissione sessuale, ma esistono anche le malattie a trasmissione aerea, ovvero causate da germi che vengono trasportati nell’aria che respiriamo, ed è il caso delle malattie esantematiche.

In alcuni casi dobbiamo aiutare il nostro sistema immunitario a proteggerci, e possiamo farlo attraverso l’utilizzazione di sieri o vaccini. Ma prima di vedere la differenza tra queste due tipologie di trattamento e quali sono i casi in cui prediligere l’uno piuttosto che l’altro, dobbiamo dire che sicuramente uno stile di vita sano e buone abitudini non possono far altro che aiutarci a diventare più forti e a resistere ad eventuali attacchi esterni.

Consumare tanta buona frutta e verdura di stagione ci fornisce un buon apporto di vitamine, minerali, ed altri elementi essenziali, che procurano in ogni caso beneficio al nostro organismo.

sieri e vaccini- bioiris®

 

Quando parliamo di sieri e di vaccini ci riferiamo a due trattamenti che hanno come scopo ultimo quello di “rafforzare” il nostro sistema immunitario contro l’attacco di eventuali agenti patogeni.

La penetrazione di un agente estraneo nel nostro organismo scatena una reazione immunitaria, che porta alla produzione di anticorpi da parte dei linfociti B.

La produzione di anticorpi non è immediata, ed avviene dopo circa 15 giorni dalla penetrazione di un patogeno.

Quando viene somministrato un siero, quello che succede è che una grande quantità di anticorpi vengono introdotti nel nostro organismo, garantendo quindi una risposta immediata.

Esistono due tipi di sieri che hanno due scopi differenti: siero terapeutico e siero profilattico.
La differenza sostanziale sta nel quantitativo di anticorpi presenti all’interno.

Utilizzare un siero terapeutico, e quindi effettuare una sieroterapia, vuol dire introdurre una elevatissima concentrazione di anticorpi nel nostro organismo, che devono immediatamente contrastare una situazione di emergenza.
Utilizzare un siero profilattico, e quindi mettere in atto una sieroprofilassi, vuol dire introdurre nel nostro organismo una più bassa concentrazione di anticorpi, appunto a scopo profilattico.

sieri e vaccini- bioiris®

Per quanto riguarda i vaccini, il loro utilizzo serve per stimolare attivamente l’immunità contro un patogeno, in quanto questa metodologia produce nel ricevente non solo immunità protettiva, ma anche memoria immunologica.

Dunque potremmo definire i vaccini come dei preparati biologici dotati di potere antigenico, e somministrati con lo scopo di proteggerci da infezioni e malattie. La scoperta dei vaccini è stata una delle più grandi vittorie della medicina, ed è grazie ad essi che malattie come il vaiolo possono essere considerate eradicate dal nostro pianeta.

Chiaramente esistono diversi tipi di vaccini. Lo scopo è quello di somministrare nel nostro organismo qualcosa che sia sicuro, ma in grado di stimolare il nostro sistema immunitario. Infatti i vaccini sono costituiti da virus generalmente uccisi, ma anche da componenti di eventuali microrganismi.

La via preferenziale di somministrazione è intramuscolo. Inoltre ci sono alcuni casi in cui più vaccini possono essere somministrati contemporaneamente. È il caso del vaccino esavalente nei bambini che con una sola iniezione protegge da: difterite, tetano, epatite, pertosse, poliomielite e meningite.

La scoperta e l’utilizzazione di sieri e vaccini è di grande importanza, se questi vengono chiaramente adoperati nel modo più giusto.