Il nostro organismo e i meccanismi di difesa – I parte

sistema immunitario de l'orgamìnismo

Il nostro organismo è un sistema altamente protetto.

Ci sono una serie di elementi che ci tutelano dall’attacco di agenti patogeni (ovvero germi che possono provocare l’insorgenza di un’infezione e di conseguenza, eventualmente, malattia).

Parlando nello specifico di malattie infettive, affinché essa possa insorgere deve esserci una causa scatenante, ovvero un germe che riesce a penetrare all’interno del nostro organismo.

Ma noi come siamo in grado di difenderci da tutto ciò?

l'organismo corpo-umano

Abbiamo una serie di linee di difesa che possono essere classificate genericamente in I, II, III linea di difesa:

  • la I linea di difesa è rappresentata dalla cute che qualora intatta rappresenta una barriera invalicabile, e dalle mucose che rivestono ogni organo del nostro corpo.
  • la II linea di difesa è costituita dalle cellule e molecole dell’immunità innata.
  • la III linea di difesa è costituita dall’immunità adattativa.

Quindi i primi meccanismi di difesa si attuano a livello della cute la quale è naturalmente ricca di germi, come gli stafilococchi, che costituiscono la flora naturale. La presenza di questi germi tende ad ostacolare l’insediamento e la colonizzazione della cute da parte di agenti patogeni.

Sempre a livello della cute abbiamo la presenza di un pH relativamente acido, che assume valori compresi tra 4-5, perché a livello dell’epidermide sono presenti delle ghiandole che si chiamano sebacee, che secernono acido lattico, il cui scopo è appunto quello di ridurre il pH della cute.

Qualora i patogeni riescano a superare questa linea di difesa, nel nostro organismo ci sono le mucose, caratterizzate da un importantissimo elemento che è il lisozima. Esso è un enzima che ha la capacità di distruggere rivestimenti specifici presenti sulla superficie delle cellule batteriche patogene, inducendo lisi (ovvero morte della cellula batterica). Ancora altri meccanismi di protezione che il nostro organismo ci fornisce sono ad esempio la presenza di muco e ciglia vibratili a livello del tratto respiratorio.

Il muco è costituito da vari strati, ed è nello strato più denso che restano intrappolati i germi che poi espelleremo con il colpo di tosse, o con lo starnuto. Inoltre sempre a livello del tratto respiratorio sono presenti diversi peptidi ad azione antibatterica, il cui scopo è quello di eliminare agenti infettivi.

Discorso piuttosto simile vale per il cerume presente nelle orecchie. Esso la ha funzione di intrappolare eventuali germi e di impedire la loro penetrazione all’interno dell’organismo. O ancora se parliamo di flora batterica, abbiamo la flora intestinale, ovvero una serie di germi naturalmente presenti nel nostro organismo che hanno una funzione molto importante anche nei meccanismi di difesa, in quanto essendo molto abbondanti, ostacolano l’insediamento di patogeni.

A livello del tratto urinario è presente l’urea, ovvero una sostanza di scarto del metabolismo dell’azoto (generalmente derivante dal metabolismo delle proteine). L’urea ha un forte potere denaturante, riesce appunto a denaturare (la denaturazione è quel fenomeno per cui le proteine perdono la loro struttura e di conseguenza la loro funzionalità) le proteine dei germi patogeni causandone la morte.

l'organismo ph stomaco

Nello stomaco abbiamo un pH molto acido, di circa 2 in quanto c’è la produzione di HCl.

Questo è fondamentale per difenderci dall’attacco di patogeni che potrebbero eventualmente penetrare nel nostro organismo attraverso gli alimenti o l’acqua contaminati. Il pH acido lo ritroviamo anche a livello del tratto vaginale, dove assume valori di circa 4, perché ci sono specifici batteri detti lattobacilli che producono acido lattico. Ma non finisce qui, perché un parametro fondamentale che condiziona lo sviluppo dei germi nel nostro organismo è la temperatura.

Generalmente i vari agenti patogeni crescono a delle temperature ottimali, al di sotto o al di sopra delle quali la loro moltiplicazione è fortemente rallentata.Dunque una delle prime reazioni che si scatenano in seguito ad un infezione è la febbre. L’incremento della temperatura corporea è un meccanismo atto a bloccare la replicazione di germi patogeni che sono in qualche modo penetrati nel nostro organismo.

Dunque il nostro organismo, sistema altamente complesso e perfetto, ci fornisce molte alternative per proteggerci da eventuali malattie.

Nei successivi articoli capiremo cosa succede nel momento in cui un patogeno riesce ad oltrepassare tutti questi meccanismi di difesa e a penetrare nel nostro organismo.