Il Colesterolo: Molecola fondamentale per l’organismo!

colesterolo in eccesso

Il colesterolo è una molecola fondamentale presente nel nostro organismo.

Esso svolge delle funzioni essenziali per la vita degli organismi animali, in quanto componente fondamentale di tutte le membrane cellulari.

Influenza la fluidità delle le membrane cellulari, precorre tutti gli ormoni steroidei sia maschili che femminili, androgeni, estrogeni, progesterone.

Inoltre è precursore della vitamina D, la quale è essenziale per una corretta assimilazione del calcio.

Il colesterolo è un composto organico appartenente alla classe dei lipidi steroidei.

Esso presenta una formula piuttosto complessa. Generalmente si presenta con una consistenza solida, di colore bianco, e inodore.colesterolo-struttura-chimica

 

Eppure il colesterolo è uno degli elementi che destano maggiore preoccupazione.

Perché ci fa tanta paura il colesterolo?

Quando parliamo di colesterolemia facciamo riferimento alla concentrazione di colesterolo totale nel sangue, che deve sempre essere presente, ma sempre entro certi valori limite. Generalmente il valore totale di colesterolo deve tenersi sempre al di sotto di 200 mg/dL di plasma. Dei valori che siano troppo alti o troppo bassi sono associati a diversi rischi. In realtà nel nostro organismo esistono due diversi tipi di colesterolo, indicati come HDL e LDL, meglio conosciuti rispettivamente come colesterolo buono e colesterolo cattivo.

Qual è la differenza tra i due?

Diciamo innanzitutto che essendo un lipide, è una sostanza idrofobica (ovvero che odia l’acqua), di conseguenza capiamo bene come esso non possa liberamente circolare all’interno del sangue o comunque dell’organismo dove è sempre presente una certa concentrazione di acqua.

Dunque è necessario un rivestimento che riesca a proteggerlo e a facilitarne il trasporto. A ciò provvedono delle specifiche proteine che prendono il nome di apolipoproteine e nello specifico quando parliamo di LDL stiamo parlando di lipoproteine a bassa densità, quando parliamo di HDL facciamo riferimento a lipoproteine ad alta densità.

Sulle membrane delle nostre cellule sono presenti dei recettori per queste specifiche proteine. LDL lo identifichiamo come colesterolo cattivo in quanto è la forma che attraverso il circolo sanguigno trasporta colesterolo dal fegato (sito in cui vengono assemblate le molecole) alle cellule dove viene internalizzato. HDL è la forma di colesterolo buono in quando lo trasporta dai tessuti periferici al fegato, per essere secreto dall’organismo attraverso la bile.

Il colesterolo alto o ipercolesterolemia è associato spesso a patologie cardiovascolari, in quanto se troppo abbondante può accumularsi nei vasi sanguigni, e provocare la formazione di placche arteriosclerotiche che a loro volta possono ostruire il passaggio del sangue, e portare alla formazione di trombi, i quali se ad esempio arrivano al cervello possono provare ischemia, se arrivano al cuore possono generare infarti.

colesterolo in eccesso

Dunque capiamo bene quanto siano pericolose delle elevate concentrazioni di colesterolo nel sangue. Ma è anche importante sapere, sempre attraverso specifiche analisi, quale delle due forme di colesterolo siano in eccesso, se quello buono o quello cattivo. È importante tenerlo sotto controllo, ed evitare degli innalzamenti pericolosi.

E questo lo si può fare applicando alcuni semplici accorgimenti come ad esempio svolgere regolarmente attività fisica, mangiare in modo sano ed equilibrato, evitando i cosiddetti “cibi spazzatura” e limitando il consumo di prodotti animali come ad esempio i formaggi o gli insaccati o ancora le uova che sono ricchi di grassi, mangiare frutta e verdure, bere molta acqua.

Chiaramente se il problema persiste ed è grave, sotto consulto medico, esistono dei farmaci specifici che abbassano i livelli di colesterolo nel sangue. È intuibile però che il fatto di assumere questi farmaci deve sempre essere associato ad uno stile di vita sano ed equilibrato, che è importante anche per tenere sotto controllo altri fattori come diabete, iperglicemia, pressione alta che possono essere associati a dei rischi per l’organismo.

È importante proteggere la nostra salute, e sono noi stessi attraverso l’informazione possiamo farlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se vuoi utilizzare il nostro articolo sarebbe corretto citarne la fonte. Inserisci il seguente link: