Bulimia nervosa, un grave disturbo alimentare

DCA2 bioiris

I disturbi del comportamento alimentare (DCA) sono delle patologie caratterizzate da una eccessiva preoccupazione per il cibo e per il peso e le forme corporee.
Si tratta di vere e proprie patologie che da un punto di vista demografico interessano principalmente le donne soprattutto durante l’adolescenza.
Sono problematiche frequenti ed estremamente pericolose, la cui incidenza è preoccupante e senza dubbio in aumento.
Le forme principali sono in genere anoressia nervosa e bulimia nervosa. Si tratta di patologie differenti, ognuna caratterizzata da diversi sintomi e manifestazioni, ma che hanno un comune denominatore, il peso corporeo.

In particolare la bulimia nervosa è un disturbo del comportamento alimentare che si manifesta con l’assunzione di smodate quantità di cibo in un breve lasso di tempo, immediatamente seguita da atteggiamenti atti a compensare il precedente.
Si ha la sensazione di perdere il controllo del proprio corpo, di non riuscire a controllare cosa e quanto si mangia, di non riuscire ad avere sotto controllo il senso di fame ed il peso corporeo. Tutto questo fa scattare un allarme nel cervello per cui si è portati ad atteggiamenti come auto induzione del vomito, per eliminare la grande quantità di cibo. tutto ciò è in genere accompagnato dallo svolgimento di intensa attività fisica volta a smaltire le calorie assunte in eccesso.
Molto spesso si ricorre all’utilizzo di farmaci lassativi, digiuno forzato e prolungato per un periodo di tempo più o meno variabile.anoressia bioiris

In linea generale la bulimia nervosa e l’anoressia nervosa sono patologie piuttosto simili, ed una non esclude l’altra.

Generalmente la persona affetta da anoressia nervosa tende ad avere un’immagine distorta del proprio corpo, i fianchi troppo larghi, le cosce o la pancia troppo grossa. Tutto questo accade anche nel momento in cui c’è la perdita di peso. Più si perde peso, più si ci sente potenti ed imbattibili, perché si vince quasi uno stimolo fondamentale che è quello della fame.
Nel caso della persona affetta da bulimia nervosa, il disagio psicologico è ancora più grave in quanto un peso corporeo normale viene percepito come abnorme. Purtroppo caratteristica comune per entrambe le patologie è la negazione, dunque non riconoscere di avere un problema, il che in alcuni casi complica la situazione.

Purtroppo ad oggi ci sono tantissime ragazze e ragazzi affetti da tali disturbi.
Tutto questo oggi è in aumento a causa della società in generale, del social network che ci propinano un’immagine di perfezione molto diversa dalla realtà. E i giovani adolescenti possono essere facilmente condizionati negativamente. Bisogna fare molta attenzione per queste patologie, in quanto sono subdole, si insinuano nella mente e portano via il corpo.
L’aiuto di uno specialista è senza dubbio essenziale.