Tessuto adiposo bruno… una fonte di calore.

tessuto adiposo bruno - bioiris®

Quando parliamo di tessuto adiposo siamo portati a pensare al grasso che dobbiamo rimuovere dal nostro corpo per raggiungere la forma perfetta. In realtà non è sempre così, in quanto esistono due tipi di tessuto adiposo nel nostro organismo, tessuto adiposo bianco e tessuto adiposo bruno.

Il tessuto adiposo bianco è quello che generalmente troviamo a livello viscerale ed è deputato principalmente al deposito di grasso come riserva energetica. Questo tipo di tessuto è formato da cellule : gli adipociti bianchi.

Essi hanno la capacità di accumulare al loro interno trigliceridi, ovvero i principali tipi di grassi che assumiamo attraverso l’alimentazione. Infatti all’interno di queste cellule sono presenti delle strutture dette vacuoli che hanno questa capacità di accumulo ed è quello che determina un aumento del peso corporeo.

Nel nostro organismo esiste anche un altro tessuto adiposo, detto bruno, che ha la fondamentale funzione di fornirci calore. Fino a qualche tempo fa si pensava che questa tipologia di tessuto fosse presente solo nel bambino alla nascita, in quanto doveva proteggerlo dall’ambiente con una temperatura più bassa rispetto alla placenta della mamma. In realtà ad oggi attraverso delle tecniche avanzate di risonanza magnetica e PET è possibile evidenziare la presenza di tale tessuto anche nell’uomo adulto.

tessuto adiposo bruno - bioiris®

Il tessuto adiposo bruno è localizzato in prossimità degli organi vitali, ad esempio cuore, reni, cervello. Infatti si trova nella regione periaortica, periscapolare e perirenale. Tutti i substrati a livello degli adipociti bruni vengono ossidati con l’unico scopo di produrre calore.

 

tessuto adiposo bruno - bioiris®

Degli studi sempre più recenti stanno mettendo in evidenza la stretta correlazione tra aumento del metabolismo e attivazione del tessuto adiposo bruno. Probabilmente il rallentamento del metabolismo conseguente all’invecchiamento è dovuto al fatto che questi depositi di tessuto tendono man mano a scomparire. Le recenti ricerche sono volte a comprendere se è possibile permettere la “trasformazione” degli adipociti bianchi in bruni. Tutto questo potrebbe rappresentare una svolta nella ricerca di cure contro malattie di sempre più ampia diffusione come l’obesità o la sindrome metabolica, allo scopo di aiutare sempre più persone a vivere una vita migliore.